Percorso d'intervento di potenziamento.

Percorso d'intervento di potenziamento.

Per la scuola secondaria di primo e di secondo grado.

ODFLab Staff

(04 Febbraio 2016)

Per quanto riguarda gli studenti delle scuole medie e delle scuole superiori viene proposto un intervento che va a potenziare le abilità di studio aiutando il ragazzo a sviluppare delle strategie adatte a supportarlo nel contesto scolastico.

L’approccio suggerito è di tipo meta-cognitivo, cioè un approccio che rende il ragazzo protagonista consapevole del proprio apprendimento, aiutandolo a conoscere meglio i propri punti di forza e di debolezza.

Attraverso la consapevolezza dei propri stili di apprendimento preferenziali, lo studente diventa sempre più consapevole delle proprie abilità cognitive e diviene abile nel sapere applicarle nei momenti in cui il compito lo richiede.

In questo tipo di lavoro vengono poi fatti conoscere e integrati gli strumenti compensativi affinchè il ragazzo possa conoscerli e utilizzarli durante le attività scolastiche e non solo.

Organizzare il lavoro scolastico.

  • Organizzare il materiale relativo al proprio lavoro scolastico (diario o agenda elettronica, quaderni, libri, indici, tabelle compensative, mappe mentali e ausili informatici).
  • Gestire in modo autonomo, funzionale ed “economico” i materiali relativi al proprio lavoro scolastico (diario o agenda elettronica, quaderni, raccoglitori,  libri, indici, tabelle compensative, mappe mentali e ausili informatici).
  • Pianificare i compiti, lo studio e la preparazione delle verifiche.
  • Monitorare il proprio processo di apprendimento.
  • Monitorare l’attenzione e la  “tenuta sul compito”.
  • Identificare e utilizzare le strategie più efficaci nei diversi compiti di apprendimento.
  • Pianificare micro - obiettivi realistici di apprendimento e conseguirli.
  • Autovalutare il risultato.

Identificare un metodo di  studio  efficace.

  • Identificare il metodo di studio più efficace (schemi, mappe mentali….).
  • Apprendere l’utilizzo di mappe mentali e concettuali, prima con supporto cartaceo poi con software apposito.
  • Utilizzare il metodo in modo autonomo (imparare a costruire e utilizzare schemi o mappe).
  • Identificare modelli e strategie efficaci nell’apprendimento relativamente ai compiti di analisi del testo, produzione del testo, lessico disciplinare specifico, memorizzazione vocaboli (es. utilizzo delle mnemotecniche o tecniche di memorizzazione).

 

ODFLab Staff

ll Laboratorio di Osservazione Diagnosi e Formazione (ODFLab) è un’unità operativa del Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive  dell’Università degli Studi di Trento. Presso il Laboratorio si svolge attività di ricerca, di formazione e di applicazione clinica nell’area della psicopatologia dello sviluppo, della disabilità e del disagio socio-emotivo.

Potrebbero interessarti anche....

Altalene.
Per bambini in età prescolare.
Il tuo feedback ci aiuterà a migliorare il sito.